Villa di Serio. Tutti sul Serio contro Salvini

Comunicato di Rifondazione Comunista/Sinistra Europea di Bergamo e provincia

Invitiamo a partecipare alla mobilitazione indetta dalle associazioni antirazziste, che si terrà domenica 2 settembre dalle ore 18.00 a Villa di Serio sulla riva del fiume Serio di fronte alla festa della Lega ad Alzano Lombardo dove sarà presente il ministro dell’interno Matteo Salvini.

Che cosa dirà Matteo Salvini ad Alzano, dopo la vergognosa vicenda dei profughi della nave Diciotti, vicenda per la quale risulta inquisito dalla magistratura, è facilmente prevedibile ma non per questo meno intollerabile.
La propaganda dell’odio e la scelte antimmigrazione, peraltro queste niente affatto in discontinuità con quelle del precedente governo (Minniti), non sono solo una follia, ma una strategia di distrazione di massa per distogliere l’attenzione dalle emergenze sociali, dalle mancate risposte politiche, dalle promesse elettorali non mantenute.

Oggi per Salvini e per il governo è più comodo e conveniente indirizzare contro i migranti il senso di frustrazione e di rabbia dei ceti popolari, che hanno più pesantemente subito le politiche neoliberiste volute dalle oligarchie europee e dai partiti popolare e socialista che le sostengono, che non assumersi responsabilità rispetto ai problemi della disoccupazione, della precarietà delle condizioni lavorative e sociali in cui sono state ridotte milioni di persone. Anche perché Salvini condivide buona parte delle ricette neoliberiste che sono all’origine delle politiche europee (pensiamo solo alla sua proposta di Flat Tax)

Altro che abrogazione della legge Fornero o reddito di cittadinanza sociale di cui ci sarebbe bisogno! Altro che revoca delle concessioni autostradali o nazionalizzazione delle autostrade.!Tanti proclami roboanti e poi avanti più o meno come prima. In tutto ciò Salvini e Di Maio sono interamente funzionali ai piani alti della società ed esattamente in linea con l’austerity in salsa euro-liberista che abbiamo subito da anni. E infatti questo in un Paese dove i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri.

Dopo le mobilitazioni antifasciste-antirazziste, come la grande manifestazione di martedì 28 a Milano, saremo anche noi a Villa di Serio per dire no alla regressione razzista e autoritaria che caratterizza ossessivamente il governo penta-leghista e per chiedere le dimissioni del ministro dell’interno inquisito, ma soprattutto per ricreare uno spazio di mobilitazione sociale in tema di salario, pensioni, sanità, scuola,diritti del lavoro, diritti sociali, beni comuni, non dimenticando anche di denunciare chi, come il PD, ha lavorato in questi anni per toglierci queste conquiste sociali.

Ciò che occorre in questo momento non è solo creare un fronte indistinto contro Salvini in nome di una generica unità delle “sinistre”, ma soprattutto dare risposte ai ceti popolari calpestati in questi anni dai governi di centrodestra e centrosinistra che si sono succeduti, e di contrastare la campagna di distrazione di massa dei fascio-leghisti e degli utili idioti con cui sono in questo momento al governo.

Bergamo, 31.08.18,

per la segreteria della federazione PRC di Bergamo

il segretario

Francesco Macario

 

VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
To report this post you need to login first.