…CANTO ANCH’IO, MA VINCE CHI SAI TU…

  • MissFra
    MissFra

Da qualche mese in alcuni locali delle province di Brescia e di Bergamo si sono disputate sfide canore tra numerosi concorrenti. “Canto anch’io 2015” è, infatti, un’iniziativa coinvolgente gestita da Miss Fra, che certamente qualcuno di voi assocerà a Donne & Motori, piuttosto che alle serate di genere del Gallery o dell’Out. A prescindere dalla preparazione musicale della conduttrice, la quale si “è fatta sul campo” ma manca di una solida base di conoscenza, come lei stessa confessa, mi chiedo, a meno di una settimana dalla finale, come una simile competizione possa considerarsi seria. Certo, non stiamo parlando di Sanremo, ma chi si propone come concorrente ci mette l’anima, credendo in giudizi di persone competenti. In realtà la commissione è composta da persone spesso diverse di serata in serata, arraffate qua e là tra le conoscenza della Miss nella fretta del pre serata, persone che già conoscono i concorrenti e, di conseguenza, tutt’altro che imparziali. Perciò per gli ingenui cantanti, che ancora credono nella meritocrazia, è tutto in regola. Il “dietro le quinte” o le amicizie più care, invece, sanno che il voto è legato a un senso musicale ben lontano da reali competenze, ma forse più filtrato da simpatie precedenti il concorso.
Che queste serate richiamino gente è fuori discussione, che possano anche essere divertenti, lo credo pure. In nome, però, di chi, come me, ci ha creduto ed è stato espulso, vorrei spezzare una lancia. Si è trattato davvero di un giudizio di qualità? O forse si potrebbe parlare dei soliti concorsi all’italiana, dove arriva primo chi ha conoscenze nelle “alte sfere”? A questo punto va bene anche che sia Laura Bono la special guest della pilotata ultima sera. E che vinca il migliore…!

VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
To report this post you need to login first.