TORRE BOLDONE. PRESIDIO CONTRO LE PREVARICAZIONI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

20140824_200120-300x225

Torre Boldone, martedì 30 settembre, ore 21.00:

PRESIDIO

davanti al Muncipio

 

Con il pretesto della presenza di Renato Curcio (in qualità di autore) alla Festa in Rosso di Liberazione di Torre Boldone per la presentazione dei  libri “Mal di lavoro” e “Il pane e la morte”, l’amministrazione comunale di Torre il 1° settembre ha approvato una delibera che prevede di:

dare mandato al Sindaco e alla giunta di fare tutto quanto è possibile, per impedire che nei pubblici eventi cittadini o comunque negli eventi aperti al pubblico vengano invitati a partecipare a qualsiasi titolo soggetti con passato legato ad azioni violente e/o omicidi, anche di natura politica e di qualsiasi parte politica, la cui efferata azione sia conseguenza di scelte personali o di gruppi ristretti di appartenenza dei medesimi”.

Specificando che “qualora tale richiesta non venisse rispettata dagli organizzatori di qualsivoglia evento di tale tenore, negare o ritirare il permesso per lo svolgimento dell’evento”.

La delibera in questione è un atto del tutto illegittimo che attribuisce al comune e agli amministratori di Torre Boldone poteri che non possono esercitare e che sono potenzialmente lesivi della libertà di tutti i cittadini e della Costituzione.

 

In occasione del prossimo consiglio comunale del 30 settembre  Rifondazione Comunista organizza alle ore 20.30 un presidio davanti all’entrata del comune di Torre Boldone per protestare contro questa ennesima prevaricazione di Sessa (il nuovo podestà) e dei suoi gregari.

 

VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
To report this post you need to login first.