Strage alla scuola di Gaza. Presidio a Bergamo.

Condanna dura di Ban Ki-moon. L’Onu accusa Israele: “Falsa la scusa dei razzi. Non ne abbiamo trovato uno”
aaaa99999999999999
La scuola dell’Onu attaccata nella Striscia di Gaza e’ stata colpita almeno tre volte dall’artiglieria israeliana: e’ quanto emerge da una prima ricostruzione elaborata dall’Unrwa, l’agenzia delle Nazioni unite che si occupa dei rifugiati palestinesi. “Devono essere individuati i responsabili e deve essere fatta giustizia”, ha tuonato il leader del Palazzo di Vetro Bann Ki-moon, spiegando che non vi sono dubbi: “Tutte le prove a disposizione indicano che ad attaccare e’ stata l’artiglieria israeliana”. “Voglio chiarire che la posizione precisa della scuola elementare di Jabalya e’ stata comunicata per ben 17 volte alle autorita’ militari israeliane, l’ultima la scorsa notte, poche ore prima dell’attacco – ha aggiunto un irato segretario generale – e per questo erano consapevoli delle coordinate e del luogo esatto dove i civili si erano rifugiati”.
Ha rincarato la dose John Ging, direttore operativo dell’Ufficio Onu per gli affari umanitari (Ocha):”Voglio mettere in chiaro che non sono stati trovati razzi nelle scuole delle Nazioni Unite che ospitano i civili, quindi non ci sono scuse per attaccarle”. Ging ha precisato che i razzi sono stati trovati in scuole dell’Onu abbandonate.Durissima anche la condanna arrivata da parte della responsabile Onu per gli affari umanitari, Valerie Amos, la quale ha affermato che gli attacchi alle scuole sono “una evidente violazione delle leggi umanitarie”. “Dove sono l’umanita’ e la moralita’? Si tratta di bambini, e i civili muoiono”, ha aggiunto, precisando che “la situazione a Gaza e’ davvero disperata”. Amos riferira’ degli ultimi sviluppi sul territorio ai membri del Consiglio di Sicurezza Onu nel corso di una riunione urgente indetta per domattina, mercoledi’ 31 luglio, alle 10 locali, le 16 in Italia. Anche il presidente francese Francois Hollande ha “condannato” oggi il bombardamento di una scuola delle Nazioni Unite a Gaza. In un comunicato dell’Eliseo si legge che il presidente “si associa al segretario generale delle Nazioni Unite che ha giudicato questi fatti ingiustificabili”. Sono almeno 108 i palestinesi uccisi oggi nell’offensiva israeliana a Gaza, cifra che porta il bilancio complessivo di 23 giorni di conflitto a 1.359 morti e oltre 7.600 feriti.

* Giovedì 31 luglio, ore 18.30, a Bergamo – Piazza Vittorio Veneto

PRESIDIO

in solidarietà al  Popolo Palestinese e raccolta fondi e medicinali per Gaza

Quello che succede a Gaza in questi giorni è l’ennessima dimostrazione di forza da parte del governo israeliano contro la popolazione Palestinese.

Il Popolo Palestinese da anni è costretto a sistematiche violenze: la continua espansione delle colonie, il muro, i raid, e demolizioni, gli arresti, le condizioni dei prigionieri politici e dei bambini fatti oggetto di violenze – come anche l’ONU ha più volte denunciato – per non parlare delle continue vessazioni dei coloni.

Il PRC di Bergamo aderisce e sostiene il presidio idetto in Piazza Vittorio Veneto a Bergamore  giovedì 31 luglio alle ore 18.30 a sostegno della gente di Gaza, per chiedere la fine dei bombardamenti e l’immediato ritiro dell’esercito israeliano da Gaza.

Saremo in piazza per denunciare l’assenza di una comunità internazionale in grado di tutelare le regole minime di convivenza tra diversi popoli ed incapace di fermare il genocidio in corso.

Per denunciare la complicità del governo Italiano che, fornendo armi–come i caccia addestratori avanzati M-346 “Master”- a Israele, ne supporta implicitamente l’attività bellica criminale a Gaza,denunciamo inoltre il vergognoso servilismo della stragrande maggioranza dei media italiani al governo di Tel Aviv.

Con la Palestina nel cuore, invitiamo tutte le compagne e i compagni a partecipare a questo appuntamento per dare un aiuto concreto alla popolazione di Gaza,per sostenere la resistenza palestinese e chi quotidianamente in Palestina lotta contro l’occupazione

VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: 4.5/5 (2 votes cast)
VN:R_U [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 2 votes)
Strage alla scuola di Gaza. Presidio a Bergamo., 4.5 out of 5 based on 2 ratings
To report this post you need to login first.

1 comment for “Strage alla scuola di Gaza. Presidio a Bergamo.

  1. cocofrancesco
    5 Agosto 2014 at 00:52

    Flash Mob contro i bombardamenti a Gaza
    Vedi link:
    https://www.youtube.com/watch?v=TrJf62Zg5Yc&list=UUA7awkDuNL2WlY9J_HGw7bQ%3Fwmode%3Dtransparent

    Segnala abuso

    VN:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 5.0/5 (2 votes cast)
    VN:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)

Comments are closed.